Quelli come te……

Freccia: Buono il tuo caffè, sa di fosso.

Adolfo: Allora gli stronzi come te non dovrebbero berlo, dovrebbero galleggiarci in cima.

Boris
: Ciccio, la radio è un hobby. Potevi essere maniaco di francobolli, di pesci gatto o di che cazzo ne so. Dai, avrai comunque le tue trecentomila al mese. Cambierai la 127 ogni tre anni, ti sposerai Ilaria, perché quelli come te sposano sempre quella che hanno conosciuto alle medie.

Bruno
: Cosa vuol dire quelli come me?

Boris: Vuol dire quelli come te. I figli: un maschio e una femmina, se ti va male due e due.
A cinquant’anni la casetta tua con tutte le grate alle finestre perché abbiamo paura degli zingari, è chiaro.
Guzzerai Ilaria una volta al mese e solo quando sarete ciucchi.
E poi le paste la domenica mattina, i tortelli alla vigilia, qualche petardino a capodanno.
Le barzellette al bar in dialetto e l’italiano davanti al capo.
Novantesimo minuto vita natural durante, la 127 lavata il sabato per portare la famiglia fuori la domenica, una vita di straordinari per comprarti lo Zodiac per le gite sul Po, e tre o quattrocento hobby nuovi perché il tempo libero ti ammazza.
Gran sballo.
Quelli come te sono anche capaci di fare volontariato alla croce rossa.

Bruno
: Quelli come me quelli come te li mandano affanculo.
[Bruno si alza dalla sedia e se ne va]

Tito: Anche quelli come me!

Boris: Quelli come voi sono i prossimi Kingo, Virus, Bonanza…

Tito: Tutta gente che ha deciso come stare al mondo. Quelli come te l’unica cosa che fanno al mondo è dire agli altri come dovrebbero starci.
[Tito se ne va. Freccia ride tra sé e sè]

Boris
:
[A Freccia] Cazzo ridi te? Credi di stare meglio?

Freccia: No, io non credo niente. Credo solo che sei un po’ stronzo.

Boris: Hai ragione a non credere a niente. Non hai mai creduto in niente. Niente Dio. Politica, per carità: PCI, DC, bombe, non bombe, è lo stesso. E il bello è che non te ne frega davvero niente. Te ne stai qui, a fare lo sborone con queste due o tre cosine. Ma è facile cocco, così è molto facile.

Freccia
: Amen.
[Se ne va]

Annunci

Informazioni su consuandthegolddrop

Devono aver diviso in due il mondo, e penso di essere dalla parte sbagliata...
Questa voce è stata pubblicata in amici, donadel, tempo, testi, uomini, vita. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...